Come gestire la tua privacy e rimanere al sicuro online durante la quarantena coronavirus

La pandemia di COVID-19 ha costretto molti di noi a trascorrere più tempo a casa di quanto normalmente faremmo. Per molte persone, ciò significa più tempo trascorso online, che si tratti di attività legate al lavoro o di tempo libero trascorso in streaming di film / programmi TV. Tuttavia, il crimine informatico è diventato anche più attivo durante la quarantena, con i criminali informatici che vedono una grande possibilità di fare soldi da persone vulnerabili.

covid19

Come gestire la tua privacy e rimanere al sicuro online durante la quarantena coronavirus "larghezza =" 1018 "altezza =" 800 "/> I criminali informatici sono pienamente consapevoli che con le persone che trascorrono più tempo online, ci sono più opportunità per agire. di quarantena, i truffatori hanno lanciato molte campagne e-mail di spam correlate a COVID-19, pubblicizzato falsi farmaci, indotto gli utenti a scaricare app / programmi discutibili, ecc. Ma non sono solo i cyber criminali a sfruttare la situazione. Perché stai spendendo più tempo online, stai anche fornendo alle aziende di marketing un numero maggiore di tuoi dati. negli ultimi mesi è stato un momento stressante per tutti, ma sembra che passerà molto tempo prima che possiamo tornare a una realtà un po 'normale. trascorrendo molto tempo a casa e online, abbiamo alcuni suggerimenti su come puoi rimanere al sicuro online e proteggere la tua privacy. Dopo tutto, quale momento migliore per sviluppare buone abitudini di navigazione e imparare a proteggere la tua privacy rispetto a quando sei bloccato a casa con molto tempo.

Rimanere al sicuro online e proteggere la tua privacy durante la quarantena

1. Rivedi le tue impostazioni sulla privacy

Non è un segreto che determinate aziende stiano cercando i tuoi dati. Aziende come Facebook e Google ti tracciano ovunque tu vada, raccogliendo informazioni in modo che possano mostrarti annunci mirati e condividere i dati con gli inserzionisti. A meno che tu non smetta completamente di usare quei servizi, è abbastanza difficile allontanarti dal monitoraggio. Tuttavia, se la quantità di dati che Facebook e Google hanno su di te ti preoccupa, puoi modificare alcune impostazioni sulla privacy e rendere il tracciamento meno invadente, sebbene le impostazioni possano essere difficili da trovare poiché le aziende non vogliono che tu disattivi dal tracciamento .

Se disponi di un account Google e / o usi Google, rivedi le tue impostazioni sulla privacy e disabilita il tracciamento della posizione, la cronologia delle ricerche, gli annunci mirati, ecc. In Facebook, disabilita le attività off-Facebook, la cronologia delle posizioni, gli annunci in base alle informazioni / attività del tuo profilo, ecc. Puoi anche cercare motori di ricerca o browser alternativi più privati e raccogliere meno dati sugli utenti.

Essere consapevoli della propria privacy online è particolarmente importante durante la pandemia quando trascorri la maggior parte del tempo a casa. Probabilmente stai facendo tutti i tuoi acquisti online, essenzialmente dando alle aziende di marketing l'accesso alle informazioni sulle tue abitudini di acquisto. E questo è il tipo di informazioni più preziose per le società di marketing che desiderano mostrarti annunci mirati.

2. Utilizzare una VPN

Una rete privata virtuale, o VPN in breve, è un programma che consente agli utenti di navigare in modo più privato e sicuro mascherando i loro indirizzi IP e crittografando le connessioni. Le VPN possono essere utilizzate da chiunque ma sono particolarmente utili per coloro che hanno bisogno della loro navigazione nascosta da occhi indiscreti. Ad esempio, giornalisti e attivisti che lavorano con informazioni sensibili. È anche uno strumento molto necessario per chi lavora da casa durante la quarantena. Se lavori da casa e gestisci informazioni sensibili / importanti, la tua connessione dovrebbe essere crittografata per evitare che qualcuno spii ciò che stai facendo.

Una VPN sarebbe utile anche per coloro che vogliono solo avere più privacy durante la navigazione in Internet. Il vantaggio della navigazione è che ciò che fai è visibile a determinate parti, come il tuo provider Internet. Certo, se non stai facendo qualcosa di illegale, probabilmente non sei troppo preoccupato per questo, e non è come se qualcuno stesse attivamente guardando ciò che fai su Internet. Tuttavia, se, per qualsiasi motivo, desideri che la tua navigazione non sia visibile a nessuno o desideri impedire ad aziende come Facebook e Google di raccogliere dati su di te, utilizzare una VPN è la strada da percorrere.

Quando si utilizza una VPN, la connessione viene instradata tramite il server VPN, che si trova comunemente in un altro paese. Dovresti essenzialmente navigare utilizzando la connessione Internet del server. Le VPN di solito ti consentono di scegliere tra una varietà di server diversi in tutto il mondo. Ad esempio, se ti trovi in Europa ma ti connetti a un server negli Stati Uniti, il tuo indirizzo IP sarà negli Stati Uniti. Ciò consentirebbe anche di accedere a contenuti con restrizioni geografiche.

3. Utilizzare un software antivirus

Se non hai già installato un software antivirus, dovresti ottenerlo ora. I programmi antivirus non solo proteggono il tuo computer dalle minacce esistenti, ma impediscono in primo luogo al malware di entrare e ti proteggono mentre navighi.

Avere un computer pulito è particolarmente importante quando lavori da casa durante la quarantena. Se lavori per un'azienda, sul tuo computer di lavoro dovrebbero essere installati tutti i programmi di sicurezza necessari per proteggere i dati dell'azienda. Se lavori con i dati dell'azienda da casa, il tuo personal computer deve essere protetto per lo stesso motivo.

4. Non dimenticare di installare gli aggiornamenti

Molti utenti rilasciano un sospiro infastidito quando ricevono un'altra notifica sulla necessità di installare gli aggiornamenti. Sebbene la necessità di aggiornare costantemente il sistema e i programmi possa essere fastidiosa, c'è una grande ragione per questo. Gli aggiornamenti non solo migliorano le prestazioni e correggono determinati errori, ma correggono anche le vulnerabilità note che potrebbero essere utilizzate dal malware per entrare. Ti consigliamo di abilitare gli aggiornamenti automatici in modo che il tuo dispositivo sia sempre aggiornato.

5. Essere scettici su e-mail, messaggi, post, ecc. Correlati a COVID-19 non richiesti

Con COVID-19 che sta ancora distruggendo il caos in tutto il mondo, le persone sono attivamente alla ricerca di informazioni sul virus. I criminali informatici ne sono pienamente consapevoli e stanno approfittando della situazione. Sin dall'inizio, il World Health Organization (OMS) ha avvertito gli utenti di stare attenti ai criminali che fingevano di essere dell'OMS. Secondo l'organizzazione, i truffatori che dichiarano di essere dell'OMS inviano e-mail e messaggi sui social media fraudolenti per tentare di indurre gli utenti a fare clic su collegamenti malevoli o ad aprire allegati di posta elettronica infetti. The Federal Trade Commission ha anche avvertito che i truffatori stanno sfruttando le paure che circondano COVID-19.

Sii molto scettico su qualsiasi informazione relativa a COVID-19 che ricevi, in particolare sotto forma di e-mail. Non aprire allegati di posta elettronica non richiesti e non fare clic su collegamenti casuali.

You may also like...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *